Quanto si Guadagna con una Casa Vacanze

La Casa Vacanze un fenomeno in Crescita

La Casa Vacanze è una valida alternativa agli Hotel ed ai B&B. Si tratta di una soluzione ottima per le famiglie con bambini, o per chi vuole vivere in tranquillità la sua vacanza, sentendosi come a casa. E’ la scelta  preferita da molti turisti, specialmente Nord Europei poichè permette di provare l’esperienza di vivere nel posto scelto per le vacanze. La Casa Vacanza inoltre permette un notevole risparmio economico, infatti non si è costretti a consumare i pasti sempre nei punti di ristoro, ma di fare la spesa in un supermercato e di prepararsi quello che si preferisce in casa, sopratutto se si  viaggia con bambini o si seguono diete o scelte di alimentazione diverse. La prima domanda che faranno i tuoi ospiti sarà: ” il supermercato più vicino ? ” Una Casa Vacanze si può realizzare ovunque e può garantire un buon ritorno economico.

Il Guadagno o meglio il Rendimento di un’attività di Affitti Brevi – Casa Vacanze deve essere, valutato in  percentuale sul valore dell’immobile.

Se hai un immobile del valore di Eu. 100.000, lo vendi ed investi in titoli sicuri avrai un rendimento forse del 1.5% annuo, quindi avrai realizzato Eu. 1.500 tenendo conto dell’inflazione di fatto non realizzi niente o pochissimo.

Se affitti l’immobile con contratti lunghi in media otterrai Eu. 500 (più o meno) al mese quindi eu. 6.000 in un anno, levando tasse, gabelle, condominio etc. avrai realizzato circa Eu. 3.000 pari al 3% del valore dell’immobile. Avrai però il rischio di avere inquilini morosi, il decremento di valore dovuto alla locazione e quando, se mai avverrà, gli inquilini andranno via dovrai investire per ripulirlo e ristrutturarlo, spendendo tutti i soldi riscossi di affitto negli anni e anche, probabilmente parte dei tuoi risparmi.

Se Utilizzi L’immobile come Casa Vacanze che rendimento otterrai?

Dipende, ovviamente non tutte le case sono adatte allo scopo, ma proviamo a fare un piccolo calcolo.

Ipotizziamo di affittare per 150 giorni all’anno ad una media di Eu. 70 ricavo Eu. 10.500, costi e tasse 50% del ricavo, rendimento eu. 5,250 pari al 5,25% del valore dell’immobile.

Leggi Anche

#I Vantaggi Di Una Casa Vacanze

  • L’appartamento è sempre libero nessun inquilino moroso.
  • Quando decidi di smettere puoi ancora vendere da non locato, l’immobile sarà ancora in buone condizioni, difficilmente chi viene per turismo fora i muri con il trapano, distrugge porte e finestre, consuma i pavimenti etc.
  • Ottengo un rendimento più alto e se così non sarà, potrò sempre cambiare la destinazione d’uso.
  • Ho la possibilità di conoscere tante persone e culture diverse, avrò una visione del mondo completamente nuova.
  • Imparo una professione, con il tempo, forse, mi ingrandirò acquistando un altro immobile od userò la tecnica rent to rent o meglio ancora sarò così bravo da gestire le Case Vacanza di altri.

#Come aprire una Casa Vacanze o B&B

Aprire una Casa Vacanze o un Bed and Breakfast è semplice, occorre possedere oppure avere la possibilità di affittare uno o più (meglio) appartamenti.

Il B&B, è regolamentato da normative regionali, per numero di stanze, numero di posti letto etc.

La Casa Vacanze la puoi aprire con diverse modalità di seguito elencate:

  • Affitto Turistico con contratto, il contratto turistico stipulato può essere di massimo 3 mesi, se il periodo locato è inferiore o uguale ad un mese non necessita della registrazione del contratto.
  • Puoi Amministrare fino tre case senza P.I. oltre ti serve l’abilitazione di mediatore immobiliare.
  • Casa Vacanze con Partita Iva la locazione non necessita di contratto, ma di ricevuta come un albergo o B&B.

La maggior parte delle Case Vacanza sono locate con contratto turistico senza attività di impresa, il ricavo andrà dichiarato sul modello unico nella sezione rendita immobiliare con aliquota ordinaria o cedolare secca.

La Normativa sui B&B è differente, infatti è possibile aprire un B&B anche senza partita iva a patto che non superi un determinato numero di aperture annuali. Le normative differiscono da regione a regione è bene consultare il SUAP territoriale, di solito basta consultare il sito web del comune per trovare tutte le indicazioni necessarie.

 

#Meglio aprire una Casa Vacanze o un B&B?

Facciamo un pò di chiarezza: 

Con un B&B di solito si guadagna molto di più che con una Casa Vacanze, ma occorre ricordare che il B&B è visto dai clienti come un vero e proprio albergo, indipendentemente dal fatto che sia professionale o no.

Cosa Significa? 

  • In un b&b I servizi devono essere adeguati, le camere pulite, il bagno e tutti gli spazi comuni devono essere puliti giornalmente. Le lenzuola devono essere cambiate almeno ogni 7 giorni.
  • Un vero B&B  deve servire la colazione, per servire la colazione occorre l’autorizzazione ASL, occorre avere l’HACCP, inoltre in molte regioni si possono servire solo colazioni confezionate con etichettatura e tracciabilità.
  • Se non si servono le colazioni non si parla più di B&B, ma di Affitta Camere.
  • Il B&B o Affittacamere necessita di una reception e orari flessibili per il check-in e check-out

#La Casa Vacanze

  • La Casa Vacanze o locazione turistica si consegna al check-in e si pulisce al check-out.
  • Non bisogna servire colazioni.
  • Non si deve pulire tutti i giorni.
  • Di solito il Check-in ed il Check-out hanno un orario concordato.

Scegliere cosa aprire dipende dalle possibilità di tempo e d’ impegno che avete a disposizione

#Conviene entrare nel settore Case Vacanze?

Sicuramente si, lo dicono i numeri, nel 2018 ci sono state:

  • 126.000.000 presenze di stranieri
  • 426.000.000  pernottamenti
  • 134.000.000 Pernottamenti non Alberghieri

Di fronte a questi numeri  investire nel settore ricettivo è molto redditizio.

#Importante è partire bene!

Diversi anni fa, proprio leggendo un piccolo articolo come questo, ho iniziato ad interessarmi di affitti turistici, ben presto ho capito che non bastava avere una casa e provare ad affittarla ai turisti.

Mi mancava la preparazione, non sapevo costruire un sito web, non sapevo promuovermi, non esisteva booking, i turisti preferivano solo gli alberghi, prendere in affitto un immobile per questo scopo era molto rischioso ed i proprietari  preferivano altri tipi di locazione. Ho dovuto studiare e frequentare molti corsi per ottenere i risultati sperati.

Negli ultimi anni molto è cambiato, molti hanno fiutato il business ed hanno iniziato questo tipo di attività, ma hanno iniziato senza esperienza e preparazione si sono completamente affidati alle OTA (Online Travel Agencies) tipo booking, hanno speso un capitale per ridicoli siti web completamente ignorati da Google, riempono Facebook di orribili post che non portano risultati, comprano visibilità su portali inutili e molto altro, alla fine non guadagnano niente.

Vuoi iniziare con il piede giusto?

Inizia a costruire un sito professionale GRATIS

Leggi come farlo in questo articolo

diventa-host-airbnb-1
Web Hosting

Invia Un Messaggio